Giulia e Chiara

E’ passato un po’ di tempo. Il tritacarne mediatico intanto ha già portato ovunque il “dramma” di Chiara distrutta nell’immagine e in perdita di contratti e follower. La quotidianità ci ha distrattə, allontanando notizie, storie ed immagini.

Dei giorni in cui tuttə ci siamo commossə, scandalizzatə, arrabbiatə, … per la storia di Giulia cosa è rimasto? Tutto è ripreso, almeno per noi che siamo lontanə, come se non fosse successo nulla?

Forse sarebbe meglio il silenzio, ma visto che invece ci viene chiesto di fare rumore, lo facciamo a modo nostro. Non rientreremo nel dibattito della cronaca e neppure abbiamo grandi risposte o considerazioni, ma proviamo a rispondere ad una domanda: cosa possiamo fare concretamente?

Allora abbiamo usato 3-4 ore del nostro tempo per confezionare una storia che potrebbe diventare, per chi ne avesse voglia, un momento di riflessione, uno strumento di lavoro, uno spazio di pensiero.

Abbiamo condensato in circa 20 minuti una delle linee narrative contenute nella Stagione 4 di Sex Education. Non è la linea più importante, neanche la meglio riuscita, ma tratta in modo chiaro come può nascere un rapporto che invece di farci sentire sicure ci destabilizza.

Prendetevi 20 minuti, guardate la storia di Vivienne e Beau e pensate.

Ora fate un bel respiro e valutate come e se potete utilizzare questa cosa, per fare rumore e per non dimenticare.

NB: Se volete una versione del video in definizione migliore, da utilizzare negli interventi, contattateci.

Approfondimenti:

Sex Education 4, la manipolazione affettiva non è amore (e la storia di Viv ce lo insegna)

Avete notato il caso di Love Bombing in Sex Education?

SMCR – Social Media Corpo Relazioni

Centro Steadycam

C.so Michele Coppino 46/A

12051 Alba (CN) 0173 316210